CUBA!

By andreaforlani.com / April, 20, 2016 / 0 comments

Ventitré giorni a zonzo per Cuba fanno 23 giorni in una dimensione altra. Gli ingredienti sono tutti quelli già visti in URSS (povertà mista a spensieratezza e a una piacevole ingenuità di fondo, pessima gestione dello Stato, culto della personalità, and so on…),  ma al posto della panna acida, qui il piatto si guarnisce con banane fritte e temperature caraibiche. Difficile tornare da Cuba con una visione univoca. Tutto è il contrario di tutto, ciò che sembra non è sempre ciò che appare, e in ogni caso, per quanto impegno si possa proferire (come nel caso del sottoscritto), è praticamente impossibile calarsi nella vita del cubano se non da outsider, per quanto avveduto e benvenuto. Metabolizzare Cuba richiede tempo, perché si torna con più quesiti di quando si è partiti. Ma si torna anche con migliaia di scatti rubati ai quattro angoli del paese. Eccone uno.

 

 

Share